DIBATTITO PUBBLICO- “Psicosa, Psicome, Psichi. La vivacità dei bambini non è una malattia”.

Istituto di Ricerca di Clinica Psicanalitica
Scienza della parola Via Mercatovecchio, 28 Udine

Il giorno mercoledì 25 febbraio a Udine presso il Salone del Consiglio Provinciale di Palazzo Belgrado – piazza Patriarcato, 3 -


L’evento è organizzato dall’Istituto di Ricerca di Clinica Psicanalitica Scienza della Parola di Udine a favore della Campagna Nazionale Perchè Non Accada, con il sostegno della Provincia di Udine e il Patrocinio della Regione Friuli Venezia Giulia.

L’evento si propone di fornire un’ampia e dettagliata informazione in merito alla dilagante ed erronea tendenza a identificare arbitrariamente i comportamenti e le difficoltà umane come malattie o disturbi. Prende spunto dall’ADHD (disturbo da deficit di attenzione e iperattività) e dagli altri proclamati disturbi del comportamento infantile e adolescenziale, come esempio evidente di tale degenerazione culturale.
L’obiettivo è quello di fornire gli strumenti di valutazione affinchè ognuno possa valutare in modo informato e responsabile se alcuni comportamenti siano o meno specifiche malattie da curare anche con psicofarmaci che ricadono nella categoria degli stupefacenti.

L’evento presentato a Udine punta su un assunto positivo e propositivo sostenendo e promuovendo gli elementi fondamentali della formazione di ogni essere umano e civiltà: arte, cultura, sport e contatto con la natura, in un percorso verso un Nuovo Rinascimento per l’infanzia.

Si articolerà in due momenti:

Prima parte:
dalle ore 16.30 alle ore 18.00 sarà dedicata all’incontro dei bambini con Guido Silvestri, in arte Silver, che per la campagna ha realizzato un libro con il suo personaggio più famoso (Lupo Alberto) assieme ai più grandi artisti nazionali del fumetto (da Bruno Bozzetto a Gomboli passando per Pazienza e molti altri). Silver presenterà questo libro, che si sta già distribuendo in tutta Italia per informare su quanto sta avvenendo, e realizzerà dei disegni dal vivo mostrando come nasce il fumetto.

Seconda parte:
di carattere istituzionale, inizierà alle ore 18.00 e verterà sulla questione ADHD (che in italiano si traduce con Disturbo da Deficit di Attenzione e Iperattività) affrontata in termini scientifico/culturali e politici e vedrà gli interventi della direzione scientifica della Campagna e delle autorità politiche presenti.

Alla conferenza interverranno come relatori:

- Giovanni Tagliapietra, psicanalista, presidente dell’Istituto di Ricerca di Clinica Psicanalitica “Scienza della Parola” di Udine e direttore scientifico della Campagna nazionale Perché Non Accada;
- Roberto Cestari, direttore scientifico della Campagna e medico di Milano che svolge attività di consulenza per le Regioni italiane e a livello nazionale in tema di tutela dei diritti umani nel campo della salute mentale e che negli anni ’90 ha condotto oltre 30 ispezioni nei residui manicomiali seguite da reti televisive nazionali (RAI 1, RAI 2, RAI 3; RETE4…);
- Giorgio Antonucci, psicanalista e medico. Nel 1968 ha lavorato come medico di sezione sperimentale nell’Ospedale Civile di Cividale del Friuli ponendo fine alla pratica dell’internamento in manicomio. Nel 1969 ha lavorato presso l’Ospedale psichiatrico di Gorizia con Franco Basaglia;
- Silver, autore della pubblicazione di Lupo Alberto;
- On. Renzo Tondo Presidente della Regione Friuli Venezia Giulia;
- On.Pietro Fontanini Presidente della Provincia di Udine che nel giugno 2008 ha dato il patrocinio alla campagna nazionale;
- Marco Quai Presidente del Consiglio Provinciale di Udine.

Fra gli ospiti d’onore: Elisabetta Armiato, già ètoile del Teatro alla Scala di Milano e madrina nazionale dell’infanzia.

La questione è così rilevante che alla campagna Perché non accada hanno aderito personalità eminenti della cultura, dell’arte, dello sport (Abbado, Allevi, Mogol, Sofia Loren, Morricone, Baglioni, dott. Costa, Bozzetto, On. M. Di Centa, Giorgio Celiberti solo per accennare).

L’iniziativa è patrocinata dal Comune di Roma, dalla Regione Piemonte, dalla Provincia e dal Comune di Torino e di Asti, dalla Regione Veneto e dal Comune di Venezia, dalla Provincia di Trento, dal Rotary Club di Milano Scala, dalla Rai -segretariato sociale-, Rai Notte, dal CODACONS…

L’ingresso è libero e gratuito.

Per ulteriori informazioni relative all’evento o al profilo socio-culturale del progetto:

Lisa Foschia
Ufficio Stampa Campagna Nazionale “Perché Non Accada”
Mob. 334 35 41 360
ufficiostampa@perchenonaccada.org
www.perchenonaccada.org

data 12/02/2009

Pubblicato il: 16 febbraio, 2009
Categoria: Eventi, Notizie

Centro di Relazioni Umane (Bologna) — Maria Rosaria d’Oronzo