Archive for ottobre, 2008

Mp Cinque





L’autrice ha lavorato su vere foto d’archivio




L’autrice delle immagini sta lavorando su un libro su gli abusi psichiatrici




Leggi l’articolo completo »

Pubblicato il 31 ottobre, 2008
Categoria: Immagini

ASSEGNAZIONE DEL PREMIO “GIORGIO ANTONUCCI”

Il premioGiorgio Antonucci” sarà conferito a Piero Colacicchi

per il suo impegno, di alta qualità, nella lotta a favore degli immigrati.

PREMIAZIONE DEI SOSTENITORI E DEI VOLONTARI

29 novembre 2008, ore 19,00

Cascina San Carlo strada provinciale 121 km 8.5
Vidalengo 24043 CARAVAGGIO (bg)
http://www.cascinasancarlo.it/ …

Pubblicato il 29 ottobre, 2008
Categoria: Eventi, Notizie

GIORGIO ANTONUCCI
Diario dal manicomio.Ricordi e pensieri.
ed. Spirali

Maria Rosaria D’Oronzo

 Giorgio Antonucci  \“In questo diario si vedono sia esperienze mie personali sia espeienze di internati perchè le une e le altre concorrono a formare il tessuto di un’unica vicenda” pag 193.

Nel “Diario dal manicomio” l’autore Giorgio Antonucci, attraverso il racconto della vita degli internati nel manicomio di Imola, espone le sue teorie e la sua pratica per la liberazione dalla prospettiva manicomiale a favore della libera convivenza comune: “Io dovevo affrontare da solo e controcorrente il compito difficile di ricostruire la personalità delle internate con lunghi anni di reclusione, implicando in modo nuovo e diverso lo stesso personale dell’istituto, abituato alla diffidenza, alle prepotenze e a rapporti reciproci di prevaricazioni” (pag30). L’autore fa testimonianza della propria tenacia nella convinzione del rispetto e del dialogo: “Passavo molte ore a discutere con il personale, di notte e di giorno, con il proposito di costruire una cultura differente, ed era importante che mi trovassi insieme a loro sul lavoro per affrontare i problemi concreti ogni qualvolta si presentavano… La mia continua partecipazione alla vita di reparto cambiava tutte le abitudini…Anche a Gorizia con Basaglia io ero il medico che viveva di più insieme agli internati” (pag 44). Leggi l’articolo completo »

Pubblicato il 29 ottobre, 2008
Categoria: Libri

IL SIGNIFICATO DELLA LEGGE 180

INTERVISTA A GIORGIO ANTONUCCI

 

a cura di  Raffaele Cascone

 

venerdì 27 giugno 2008

 

Pubblicato il 29 ottobre, 2008
Categoria: Audio

A CHI SERVE L’ELETTROSHOCK? di Giorgio Antonucci

22 ottobre 2008 | 14:01

 

Da questa settimana, sabatoseraonline ha un nuovo editorialista: Giorgio Antonucci

Secondo certi psichiatri, l’elettroshock sarebbe un’efficace cura contro la depressione e il disturbo bipolare. Prima di passare a spiegare come l’elettroshock non possa essere considerata una terapia medica, serve sottolineare una questione fondamentale: il trattamento elettroconvulsivante, meglio noto come elettroshock, è nato e si è sviluppato sulla costrizione e non sulla scelta volontaria del paziente.
Inventato negli anni trenta da Ugo Cerletti è il perfezionamento del trattamento a cui venivano sottoposti i maiali prima della loro uccisione nei mattatoi. Serviva per tranquillizzarli. Leggi l’articolo completo »

Pubblicato il 23 ottobre, 2008
Categoria: Testi

CONGRESSO MONDIALE DI PSICHIATRIA A PRAGA: INTERVENTO DI GIORGIO ANTONUCCI

Congresso mondiale di Psichiatria a Praga: la grande bugia
By Ccdu
Created 23/09/2008 – 15:44

Mentre più di seimila psichiatri da tutto il mondo sono riuniti dal 20 al 25 Settembre a Praga, il CCDU non ha fatto mancare la sua voce organizzando un corteo di protesta contro il congresso e le sue finalità. Più di un migliaio di volontari da tutta Europa si sono dati appuntamento nella piazza principale per poi sfilare per le vie del centro, con cartelli e slogan ed arrivare alle porte del palazzo del congresso.

E’ proprio il titolo del congresso rappresenta la manifestazione più evidente della volontà dell’associazione psichiatrica mondiale di nascondere i propri interessi:   “SCIENZA E UMANESIMO. LA PSICHIATRIA PER LA CENTRALITA’ DELLA PERSONA”. Leggi l’articolo completo »

Pubblicato il 16 ottobre, 2008
Categoria: Notizie

Centro di Relazioni Umane (Bologna) — Maria Rosaria d’Oronzo